Web Design, Social Marketing, SEO, E-Commerce e Turismo dal 1995

Via Salvo d’Acquisto 45, Pescia

assistenza@piramedia.it

Seguici su:

Piramedia Web Agency a Pistoia

Piramedia Web Agency a Pistoia / Web Marketing  / Il Web Marketing, quello vero
Web Marketing, un rompicapo

Il Web Marketing, quello vero

Quando si parla di Web Marketing, agli imprenditori viene subito in mente una potenziale formula magica che gli permetterà di girare in Maserati sin dalla settimana dopo.

No, il Web Marketing non è esattamente questo…potrebbe esserlo ma non lo è come definizione vera e propria (e scappate da chi ve lo dice).

Ma allora cosa è il Web Marketing, per davvero?

Il Web Marketing è una strategia; Una strategia con lo scopo di far ottenere agli imprenditori dei risultati (quasi sempre il risultato equivale alla vendita di un prodotto o un servizio) concreti, che possono essere misurati e che, ovviamente, siano maggiori rispetto alle spese sostenute per tutto il lavoro del professionista di Marketing.

Cerco un professionista, pago per una strategia e sono a posto, no?

No.

La strategia, non equivale al successo definitivo al primo colpo, la strategia è un’idea derivata da approfondite analisi del tuo servizio/prodotto, del tuo pubblico, della tua azienda.

Una strategia di Web Marketing è un continuo test; va costantemente monitorata, ottimizzata e, se necessario, riformulata. 

Esistono i metodi per saperla costruire bene, ma non esiste la garanzia di successo, soprattutto immediato.

Come tante volte ho dovuto ripetere negli anni, non esiste una verità assoluta in questo campo, le variabili sono troppe e sottovalutarle significa non aver ben chiaro quale sia il lavoro del “Marketer”.

Se cerchi qualcuno che ti faccia essere primo su google a prescindere da ogni cosa o che ti faccia diventare milionario in una settimana, lascia stare i professionisti.

il Web Marketing è pazienza
La Santa Pazienza del Marketer Professionista

Come riconoscere un vero Professionista di Marketing dal “venditore di Fuffa?”

E qui entriamo davvero nel vivo dell’articolo. 

Sono una persona pratica e tollero poco i giri di parole per cui, sarò schietta e “cristallina”:

Un vero Professionista di Marketing, non inizierà il confronto con l’imprenditore parlando di Campagne Google, Facebook e altre spese immediate a freddo.

Quelli sono strumenti e gli strumenti NON SONO la strategia. Approfondiremo meglio questo concetto più avanti.

Il Marketing inizia SEMPRE e SOLO dall’imprenditore, dall’azienda e soprattutto dal prodotto o servizio che si vuole portare Online.

Un vero Professionista vorrà conoscere al meglio la vostra azienda, la vostra Mission e soprattutto vorrà studiare il vostro prodotto per valutarne potenziale, criticità, punti di forza… tutti elementi sfruttabili ai fini di una migliore strategia. 

il Lavoro del Marketer, nella Pratica

Avendo Collaborato con diverse Aziende del Settore, sono stata spettatrice ufficiale di alcuni degli orrori che, sul serio, non auguro a nessuno, soprattutto non auguro a un Giovane Marketer di prenderne esempio. 

Web Marketing reale terrorizzato di fronte la Fuffa
Comune Espressione di un Web Marketer Professionista mentre ascolta la “Fuffa”

Sarà stato grazie a queste “disavventure” che ho davvero capito come NON deve essere un professionista (sia a livello personale che lavorativo)

Cosa NON DEVE FARE un Web Marketer:

  • Essere il Protagonista della situazione
  • Vantarsi troppo della sua professionalità ed esperienza
  • Eseguire monologhi su monologhi
  • Parlare sin da subito di “come fare” senza valutare il “cosa fare”
  • Non dare spazio all’imprenditore/interlocutore
  • Non studiare il Prodotto/Servizio
  • Inventarsi servizi su servizi da Offrire senza sapere se l’imprenditore ne ha realmente bisogno.
  • strategia = campagne Advertising. NO!
  • Accettare qualunque lavoro anche quando un progetto non ha le basi per emergere (un prodotto non competitivo, un prodotto che non interessa…)
  • Assicurare successo e soprattutto prima posizione su google

Come riconoscere, invece, il Marketer Professionista:

  • Sorride e mette a proprio agio l’interlocutore/imprenditore che è li per mettere a nudo le sue difficoltà e i suoi desideri.
  • Dà spazio all imprenditore di poter raccontarsi e raccontare il suo lavoro, i suoi obiettivi…
  • ASCOLTA E COMPRENDE
  • Sà dire no, quando un progetto non ha le basi per emergere (un prodotto non competitivo, un prodotto che non interessa…) e aiuta l’imprenditore con dei suggerimenti per poter migliorare.
  • Prima di qualunque proposta, si prenderà sempre del tempo per effettuare le dovute analisi preventive.
  • Le sue Analisi partono sempre dalle basi: sito web, posizionamento, opinioni sul web e social. Il Professionista sa che le fondamenta sono tutto.
  • Utilizzerà gli strumenti e i miglioramenti della tua situazione attuale come parte della strategia di Marketing, non come la strategia stessa.
  • Analizza quali strumenti sono più consoni per la situazione del cliente (il fatto che le campagne su Facebook esistano, non implica necessariamente che possano andare bene per qualunque cosa, così come le campagne Google Adwords e altro)

In sostanza…

“piacere di conoscerti, potremmo fare per te una campagnuccia su Facebook”: FUFFA

“Non conosco e non controllo il tuo sito web ma lo userò come destinazione per i potenziali clienti”: FUFFA

“tutti i miei siti sono primi su google”: LA MAESTRA DI TUTTE LE FUFFE

“Qualunque sia il tuo prodotto, sarà un successo”: FUFFA

“Basta una campagna online per migliorare un prodotto”: FUFFA

“posizionamento seo in 24h, primo su google in 24h e così via”: INDOVINATE?

Conclusioni

Cari impenditori, per il nuovo anno fate e fatevi un regalo: Affidatevi a chi ha bisogno di capire, analizzare, modificare…piuttosto che di chi ha già la strategia vincente a disposizione per voi, perché la la strategia vincente immediata, nel mondo del Marketing, NON ESISTE.

Clara La Mantia

Sono una cittadina del Web sin dalla tenera età, cresciuta per lo più a pane e studi umanistici. Avendo passato gran parte della mia vita sul web, ho imparato a conoscere il modo in cui l'utente approccia con il mondo virtuale: interessi, dubbi, paure, esigenze; questo mi ha portato, in maniera del tutto naturale, ad appassionarmi al mondo del Marketing